• Stampa

tennistavolo.jpg

TennistavolOltre”: è il titolo del progetto presentato nell’aula magna dell’IIS “Sen. Angelo Di Rocco”. 

Si tratta di un percorso progettuale messo a punto grazie ad un protocollo d’intesa tra lo stesso Istituto nisseno e la Fitet, la Federazione Italiana di Tennis Tavolo. La conferenza di presentazione ha visto gli interventi della dirigente scolastica dell’IIs “Di Rocco”, la prof.ssa Giuseppina Terranova, che ha sottolineato come il progetto è un veicolo d’integrazione attraverso il quale i ragazzi con disabilità potranno fare esperienze educative e formative nel contesto di un percorso di inclusione che mira a coniugare scuola e sport in una sintesi proficua per la loro crescita.

E’ poi intervenuto l’assessore comunale allo sport Carlo Campione che ha rilevato come tale progetto costituisca un valore aggiunto importante in termini di integrazione per gli alunni con disabilità. La prof.ssa Alessandra Amico, referente scolastica del progetto “TennistavolOltre”, ha poi rilevato come questo progetto è l’ennesimo tassello che arricchisce l’offerta formativa del Di Rocco. E’ poi intervenuto il delegato Fitet di Caltanissetta nonché tecnico referente del progetto Walter Lo Piano che ha esposto il progetto rimarcando come sport e scuola possono avere un ruolo importante nella crescita delle persone con disabilità. Apprezzato, oltre all’intervento di Angelo Palermo, delegato provinciale Cip di Caltanissetta, anche quello di Cristiano Campione, pesista paralimpico tesserato con le Fiamme Oro e testimonial dell’evento. Il giovane atleta nisseno ha ricordato che nello sport, come nella vita, non è importante vincere ma avere obiettivi.

Il progetto, che ha portata nazionale, è stato finanziato da Vodafone Italia e dal Dipartimento per le Pari Opportunità ed avrà la durata di 20 ore. Le lezioni saranno tenute da un tecnico Fitet affiancato dai docenti dell’IIS “Di Rocco”. A svolgere la funzione di tutor del ragazzo speciale sarà un suo compagno di scuola in un clima di proficua sinergia al servizio dell’integrazione.

Per gli alunni speciali dell’IIS “Di Rocco” un’opportunità in più nel contesto di un’Offerta formativa comprendente attività e percorsi progettuali che puntano alla loro inclusione ed integrazione. A conclusione del progetto, articolato in dieci lezioni di due ore ciascuna, è prevista la festa finale presso il Centro di preparazione preolimpica di Verona. Il corso, destinato a 64 ragazzi speciali dell’IIS “Di Rocco”, si concluderà al termine dell’anno scolastico.

C. Locurto